Linguistica

Leonardo Bruni

Logonimi e idea di traduzione nel De interpretatione recta di Leonardo Bruni

Una lezione di Clara Montella su testi prodotti tra XIV e XV secolo

10 marzo 2010 – In occasione di una lezione con gli iscritti al Dottorato in Teoria delle Lingue e del Linguaggio, Clara Montella, professoressa di Teoria e storia della traduzione all’Orientale, ha descritto – attraverso l’opera di Leonardo Bruni – il rinnovamento che ha caratterizzato gli studi sulla traduzione e il conseguente cambiamento dei logonimi del tradurr
Un libro di Donatella Di Cesare

Donatella Di Cesare: vi racconto Eugenio Coseriu

In occasione del convegno “Dire le cose come sono” in onore di Eugenio Coseriu il Web Magazine dell'Orientale ha intervistato la professoressa Donatella Di Cesare

Professoressa Di Cesare, chi era per lei Eugenio Coseriu? “Per me Eugenio Coseriu è stato un grande Maestro ma, devo dirlo, è stato per me anche un padre.
Copertina del libro (Fonte: FrancoAngeli)

Clara Montella e Giancarlo Marchesini (a cura di), I saperi del tradurre, FrancoAngeli, 2007, pp. 288

Con i saperi del tradurre si allude alla pluralità dei punti di vista storico, teorico ed applicato con cui si guarda alla traduzione

A seconda di come si analizza e a seconda di come è usata, essa assume una sua funzione peculiare, che richiede competenze specifiche. La traduzione infatti non è più da intendersi unicamente nel solco della tradizione cartacea del testo a fronte, che tende a ricreare una versione equivalente a un originale percepito come unico e non riproducibile, ma è anche e sopra

Intervista a Tullio Telmon

In occasione del XLV Convegno Internazionale della Società di Linguistica Italiana (SLI), a cui partecipano anche relatori de L'Orientale, il Web Magazine ha intervistato il Presidente uscente Tullio Telmon

Professor Telmon, lei è linguista, dialettologo nonché Presidente della SLI che ha organizzato questo importante Convegno. Durante l'apertura dei lavori ha parlato di un'Italia dalle 6000 lingue anche se, purtroppo, sono davvero poche le varietà considerate lingue dall'attuale Legge 482.
Condividi contenuti