L'Orientale Web Magazine

La carovana della liberazione a Tunisi

Il ruolo dell'Italia nel Mediterraneo dopo la primavera araba

A due anni dai tumulti della primavera araba l'Università degli studi di Napoli L'Orientale ha organizzato una conferenza con Maurizio Massari, inviato speciale del Ministro degli Esteri per i Paesi del Mediterraneo e le primavere arabe

  <!--{cke_protected}{C}%3C!%2D%2D%0A%09%09%40page%20%7B%20margin%3A%202cm%20%7D%0A%09%09P%20%7B%20margin-bottom%3A%200.21cm%20%7D%0A%09%2D%2D%3E--> L'Orientale 03 dicembre 2012 - Nell'aula Matteo Ripa di Palazzo Giusso si è svolta una conferenza con il Plenipotenziario nominato dalla Farnesina per discutere del ruolo dell'Italia in Medio Oriente a due anni dalla pri
Augusto Guarino

Reti Editoriali: intervista ad Augusto Guarino

Prima ancora di vendere un libro, si tratta di inventarlo: il Progetto delle Reti editoriali aiuta, tra l'altro, a capire come funziona questo meccanismo

Professor Guarino, ci parla del progetto sulle “Reti Editoriali” che L’Orientale sta portando avanti? Il progetto sulle “Reti Editoriali” è inserito in un progetto più ampio che coinvolge anche gli altri sei Atenei della Campania e si fonda sulle reti di tipo economico-istituzionale: in poche parole quanto il mettersi in rete rappresenti un valore
Adam Smith

Economia e linguistica. Un rapporto d’amore e ombra

Napoli, 1 aprile 2010 – Con una lezione dal titolo L’influenza dell’economia sulla linguistica, svolta nell’ambito del Dottorato di ricerca in Teoria delle Lingue e del Linguaggio, la professoressa Lucia di Pace mostra casi di omologazione lessicale – per analogie sistemiche – tra fatti economici e paralleli linguistici

Che la linguistica attingesse al lessico delle scienze esatte, quelle con la "S" maiuscola, pare affare ben noto. Prestiti terminologici, canonicamente riconosciuti e attivati anche per una iniziatica ricerca di credibilità, si rifanno alla botanica, alla chimica, alla fisica, alla geologia (fonte d’ispirazione quest’ultima per ragioni anche metodologiche).
Locandina dell'evento

A 50 anni dalla crisi dei missili, “Un’isola caraibica nella Guerra Fredda: Cuba e la crisi dei missili” per non dimenticare

Il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali de “L’Orientale” ha organizzato due giornate per ricordare la storia dello scontro diplomatico iniziato il 14 ottobre 1962, quando Kennedy e Khrushchev sfiorarono il ricorso alla bomba atomica. Nelle tre sessioni hanno preso la parola docenti e ospiti di rilievo

Napoli - In occasione del cinquantesimo anniversario dalla crisi dei missili di Cuba, nella cornice dell'antica Basilica di San Giovanni Maggiore di Napoli, si è svolta in due giornate il convegno “Un’isola caraibica nella Guerra Fredda: Cuba e la crisi dei missili”, a cura del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Napoli
Marcello Vitale

Lavorare nella cooperazione: intervista a Marcello Vitale

Marcello Vitale, laureato in Scienze Politiche all’Orientale, lavora oggi presso il CESTAS (Centro di educazione sanitaria e tecnologie appropriate sanitarie) organizzazione non governativa impegnata in progetti di cooperazione internazionale nei Paesi in via di sviluppo ed ente accreditato per svolgere attività di alta formazione

  <!--{cke_protected}{C}%3C!%2D%2D%0A%09%09%40page%20%7B%20margin%3A%202cm%20%7D%0A%09%09P%20%7B%20margin-bottom%3A%200.21cm%20%7D%0A%09%2D%2D%3E--> Dottor Vitale, potrebbe descriverci la sua esperienza come studente all'Orientale? “Quelli dell’Università sono stati anni intensi in cui i legami umani con i colleghi e il dialogo con i docenti si sono rivelati fon
Condividi contenuti