Mediterraneo

Logo del Centro Studi LifeLong Learning dell'Università degli studi di Napoli "L'Orientale"

Progetti LifeLong Learning e il Mediterraneo

Il 9 luglio, nella sede di Palazzo Du Mesnil, si è svolto il seminario organizzato dal Centro Studi LifeLong Learning sul tema della formazione continua dal titolo LifeLong Learning for Adults in the Mediterranean Area

La giornata è stata inaugurata dalla professoressa Luigia Melillo, Presidente del Centro Studi e promotrice di questo incontro che intende porre le basi per un'interazione sempre più efficace e produttiva tra le istituzioni che si occupano di formazione continua e tra le diverse culture che si affacciano sul Mediterraneo; un incontro di preparazione in vista del Convegno intern
Sigillo dell'Università degli studi di Napoli "L'Orientale"

Bando di mobilità nell'area mediterranea

Bando per progetti di mobilità nell’area mediterranea

Si informa che si è aperto il 1 Ottobre 2010 il primo Bando del “Programma pilota” dell’Ufficio Mediterraneo della Gioventù per la mobilità degli studenti e dei giovani professionisti – 2011-2014. Le Istituzioni di istruzione superiore dei 16 Paesi dell’area Euro-mediterranea sono invitate a presentare entro il 12 dicembre 2010 progetti di cor
Silvia Scognamiglio - L'Orientale Web Magazine

Volevo studiare l'arabo e il francese: l'ho fatto!

Silvia Scognamiglio: Pasolini l'ho scoperto all'Orientale. Un poeta capace di mostrare la grandezza racchiusa nelle piccole cose

Silvia Scognamiglio, lei si è laureata (laurea triennale) in Lingue, culture e istituzioni dei Paesi del Mediterraneo. “Sì, mi sono laureata il 18 febbraio 2010 in Lingue, culture e istituzioni dei Paesi del Mediterraneo con una tesi su Pierpaolo Pasolini.
Ribelli libici, Brega (Fonte: Voice of America, Phil Ittner, 10 marzo 2011)

Tavola Rotonda: Mediterraneo in fermento, quali prospettive?

L’incertezza e i dubbi sul futuro secondo gli esperti: “Viviamo un momento difficile, poiché la storia dell’Europa e dell’Italia è inevitabilmente legata alle vicende dei Paesi del Mediterraneo”

Maria Donzelli ha presentato con queste parole la tavola rotonda dal titolo "Mediterraneo in fermento: quali prospettive?", tenutasi nella sala conferenze di Palazzo Du Mesnil il 6 aprile. “Ciò che sta succedendo ci inquieta e forse ci ha colti impreparati.
Moschea dedicata a Muhammad ‘Alī Bāshā

Primavere arabe e letteratura migrante: quale rapporto?

“Gli scrittori migranti sono quelli che cambiano vita e lingua, che girano il mondo e lo spazio, che trapassano i mondi. Essi accrescono la presenza della letteratura nel mondo e creolizzano le contrade dove si fermano” (Armando Gnisci)

24 novembre 2011 – Prosegue all’insegna della letteratura il Laboratorio "L'Altro: ospite o nemico? Testimonianze dal Mediterraneo in lotta", con due incontri in cui il professor Hussein Mahmoud, italianista dell’Università Elwan del Cairo, ha passato al setaccio il rapporto fra la letteratura migrante araba e le recenti rivoluzioni.
Condividi contenuti