Magazine

Particolare della locandina dell'evento

Chiusura del Progetto FEI: Professione italiano. Lingua, cittadinanza, salute e tutela della persona

La cerimonia di chiusura del Progetto FEI (Fondo Europeo per l'Integrazione). Insegnare l'italiano a 500 studenti provenienti da più di 40 nazioni diverse

Lo scavo di Cuma: abbiamo intervistato il direttore, Matteo D'Acunto

Il ricordo dei Maestri D'Agostino e Baldassarre, l'orgoglio di essersi formato all'Orientale, le motivazioni per uno scavo entusiasmante

Ci parli dello scavo in corso a Cuma. Che cosa avete trovato?   "I rinvenimenti sono relativi a tutte le fasi della vita della città. Per quanto riguarda la fase greca, ossia quella del momento di impianto della colonia, ha avuto grande importanza il rinvenimento di parte di un’abitazione datata nella seconda metà del VIII sec. a. C.
Locandina Convegno SIG 2010

XXXV Convegno annuale della Società Italiana di Glottologia: intervista con Paolo Di Giovine

Sfide e frontiere della linguistica nell'analisi del Presidente della Società

Professor Di Giovine, ci potrebbe brevemente presentare la SIG e i suoi scopi? "La Società Italiana di Glottologia (SIG) nasce a Pisa il 12 Aprile del 1970 per fare il punto sugli studi linguistici con un particolare interesse, vista la denominazione, per la linguistica storica che all’epoca costituiva uno dei punti fondamentali della disciplina accanto alla linguistica genera

Napoli racconta/Naples raconte: conclusa la II edizione

  La seconda edizione del Premio si è svolta dal 16 al 19 maggio 2012 ed è stato assegnato ad autori di nazionalità francese, svizzera e ungherese

  Giunto alla seconda edizione, nell’ambito della Convenzione Internazionale tra la Facoltà di "Lingue e letterature straniere" dell'Università degli Studi di Napoli “L'Orientale” e la Faculté des Lettres de l'Université de Genève, il Premio universitario di narrativa in lingua Francese “Napoli racconta/Naple

La nascita dell’Open Access: l’arXiv come archivio materiale

Il 22 ottobre 2012 si è tenuto a Palazzo Santa Maria Porta Coeli un incontro con Paola Castellucci, docente all’Università di Roma “La Sapienza”, promosso dal Centro Archivio delle Donne in collaborazione con il Dottorato in Studi Culturali e Postcoloniali del Mondo Anglofono

Paola Castellucci, docente di “Documentazione” all’Università di Roma “La Sapienza” che da anni si occupa di banche dati e, in particolare, delle loro interazioni con le discipline umanistiche, ha presentato un intervento intitolato “La ‘materialità’ degli archivi digitali: il caso di Los Alamos”. A partire da un esempio letterario, quello relativo alla figura di David, il bambino protagonista di
Condividi contenuti