L'Orientale

L'Orientale e la Cina: celebrare insieme il Capodanno cinese

Il 18 febbraio 2013, l'Istituto Confucio di Napoli, che ha sede presso l'Università “L'Orientale”, ha promosso un incontro per celebrare il Capodanno cinese e festeggiare l'inizio dell'Anno del Serpente

<!--{cke_protected}{C}%3C!%2D%2D%0A%09%09%40page%20%7B%20margin%3A%202cm%20%7D%0A%09%09P%20%7B%20margin-bottom%3A%200.21cm%20%7D%0A%09%2D%2D%3E--> L'evento – organizzato dall'Istituto Confucio in collaborazione con diverse associazioni culturali e commerciali locali e con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli – ha visto la partec
Apertura dei lavori: Elda Morlicchio e Biagio Forino

Insegnare la linguistica oggi: l'incontro tra università ed editoria

Diversi docenti italiani di discipline linguistiche, su invito della casa editrice il Mulino, discutono all'Orientale della didattica della Linguistica, delle metodologie e dei testi di riferimento adottati

16 aprile 2013, Università degli studi di Napoli “L'Orientale” – A dare inizio all'incontro Elda Morlicchio, prorettore alla Didattica dell'Ateneo, la quale ha ringraziato i presenti, l'Ateneo stesso e l'azienda promotrice dell'incontro, per aver cercato un momento di dialogo tra il mondo dell'accademia e quello dell'editoria. Dopo una br

Fuori classe. Collaborazioni culturali per il Messaggero Veneto dal 1990 al 1993

di Giovanni Battista De Cesare, a cura di Gerardo Grossi e Augusto Guarino, Napoli: L'Orientale, 2008, 286 pp.

Trentasette articoli nati dalla collaborazione tra il professor De Cesare e il Messaggero Veneto mostrano la possibilità di far lezione, fuori classe, al nutrito numero di "allievi" rappresentato dai lettori del prestigioso quotidiano. Gli articoli spaziano dal mondo spagnolo a quello ispanoamericano ed ad altri temi nei quali quei mondi sono comunque presenti, anche se con min
Copertina del libro

Presentato a Napoli Parole di donne, a cura di Francesca Dovetto

Napoli, 12 marzo 2010 - Chi non viene rappresentato nella lingua non ha nessuna visibilità e la non rappresentazione linguistica coincide con l’oscurità semantica. Si potrebbe sintetizzare così la riflessione scaturita durante la presentazione del volume Parole di donne, tenutasi presso la Feltrinelli di Via San Tommaso d'Aquino, curato dalla linguista Francesca Dovetto

L’opera, edita da Aracne,  nasce da un convegno interdisciplinare del 2007 dedicato alla linguista declinata appunto al femminile e volto ad esplorare le possibilità di dialogo e di interazione sia tra discipline diverse che di specificità all’interno di una stessa area di studio.
Michele Bernardini

Homelands in translation: rinominare le cose, capire il mondo

Michele Bernardini parla della Summer School che ha attirato studiosi da ogni parte

Il programma della Summer School prevede interventi di studiosi di livello internazionale, oltre a docenti del nostro Ateneo. Ce ne parla? "La professoressa Camilla Miglio ed io lavoriamo da tanti anni su questo tema.
Condividi contenuti