Orientale

“La lessicografia storico-etimologica dell’italiano e il LEI”: apertura dei lavori

Si è tenuta il 22 maggio 2013 presso la sede di Palazzo Du Mesnil la prima giornata dedicata a “La lessicografia storico-etimologica dell’italiano e il LEI”, promossa dal Centro di ricerca interuniversitario LeItaLiE in collaborazione con l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”, l’Università di Salerno, l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e la Società Napoletana di Storia Patria  

Napoli, L'Orientale, 21 maggio 2013 - Ad aprire i lavori, il Presidente del Polo Didattico di Ateneo dell’Orientale, Elda Morlicchio, che ha descritto le due giornate come essenzialmente applicative oltre che incentrate principalmente sui giovani.

È morto Mario Agrimi

Venerdì 23 luglio 2010 - Il professore Agrimi è deceduto a Roma. Le sue condizioni si erano inaspettatamente aggravate nel volgere di poche ore. Dolore e amaro senso di sorpresa all'Orientale. Il Rettore Viganoni: "L'Orientale ha perso uno dei suoi padri"

Mario Agrimi è morto in un ospedale di Roma dove era ricoverato da giorni per problemi di salute improvvisamente precipitati. Studioso insigne del pensiero di Giambattista Vico, filosofo morale brillante, direttore di riviste filosofiche, per lunghi anni membro del Comitato scientifico dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani.

Procida: un seminario in compagnia di Jacques Moeschler e Anne Reboul

Il 18 maggio si è tenuto a Procida, nella sede del Conservatorio delle Orfane, un seminario residenziale con Jacques Moeschler e Anne Reboul finalizzato all’approfondimento delle competenze traduttive e critiche di un gruppo di studenti selezionati componenti la giuria del Premio di Narrativa in Lingua Francese, II edizione, Napoli Racconta/Naples Raconte, sotto la presidenza della professoressa Giovannella Fusco Girard

L’evento, patrocinato dall’Ambasciata di Svizzera a Roma e dall’Institut Français Grenoble di Napoli, è stato sostenuto finanziariamente dalla Fondazione Svizzera Jan Michalski. L’aliscafo delle 8:25 è pieno di studenti che approfittano del cielo terso e del sole e che sfruttano il panorama del golfo sullo sfondo per scattare le foto di rito.
Condividi contenuti